MarcheNews – Notizie dalle Marche
Mass Media

Radio Techetè Rai: speciale in dieci puntate su Franco Enriquez

Franco Enriquez

Lo spazio teatrale di Rai Radio Techetè dedica, a partire dal 20 aprile, alle 9.00 e poi alle 17.00, uno Speciale in dieci puntate a Franco Enriquez, regista teatrale, televisivo e di opere liriche, di cui quest’anno ricorre il quarantennale della scomparsa.

Franco Enriquez, nato a Firenze nel 1927 e morto ad Ancona nel 1980, è stato uno dei protagonisti della scena culturale italiana dagli anni Cinquanta ai Settanta. Inizia giovanissimo ad appassionarsi al teatro, frequentando i corsi del Centro Universitario Teatrale di Firenze, dove conosce Giorgio Albertazzi, con cui allaccerà un’amicizia fraterna che durerà tutta la vita. Ben presto diventa aiuto regista di Visconti e Strehler e nel 1951, esordisce come regista mettendo in scena un testo di George Bernard Shaw, Cesare e Cleopatra, con la celebre Compagnia Ricci-Magni.

Nel 1954, per l’esattezza il 3 gennaio, giornata d’esordio ufficiale della televisione italiana, firma la regia de L’osteria della posta di Carlo Goldoni, la prima opera teatrale trasmessa sul piccolo schermo. Nel 1961 fonda insieme a Valeria Moriconi, con la quale stringe un lungo sodalizio artistico e sentimentale, Glauco Mauri e Mario Scaccia, a cui subentrerà non molto tempo dopo lo scenografo Lele Luzzati, la Compagnia dei Quattro. L’intento è quello di realizzare spettacoli di alto livello proponendo un repertorio variegato che va dai classici agli autori contemporanei sia italiani che stranieri di cui alcuni, come Ionesco, mai o poco rappresentati nel nostro Paese.

Enriquez che annovera, alla sua prolifica carriera di regista, un memorabile elenco di spettacoli, affianca la direzione artistica di importanti Stabili come quelli di Torino e Roma, attento sempre alle novità e a infondere nelle sue decisioni la stessa vitalità e passione che aveva nell’allestire le messe in scena, in cui gli attori avevano decisamente un ruolo di primo piano.

L’omaggio, curato da Silvana Matarazzo, che RadioTecheté dedica a Franco Enriquez, comprende le commedie da lui dirette e custodite negli archivi dell’Audioteca Rai, le testimonianze di Valeria Moriconi, estrapolate da alcuni programmi monografici che l’hanno vista ospite, i ricordi di attori che hanno lavorato con il regista, la radiocronaca trasmessa nella primavera del 1961 dal Gr1 in occasione della replica milanese de Il rinoceronte di Eugène Ionesco a cui assisté lo stesso autore. Si potranno così ascoltare la voce di Ionesco e i complimenti che rivolse a Enriquez per la messa in scena del suo testo così illuminante e differente da tutte le altre che aveva visto in giro per l’Europa, nonché la voce calda e schiva, nello stesso tempo, del regista.

Rai Radio Techetè può essere ascoltata sul web (clicca qui) o sui tablet e gli smartphone scaricando l’app ufficiale di RaiPlay Radio; in digitale attraverso i ricevitori e le autoradio che adottano lo standard DAB+; sul digitale terrestre e sul satellite.

Il Centro Studi Drammaturgici Internazionali Franco Enriquez è nato ufficialmente nel 1985, con sede a Sirolo in provincia di Ancona, per volere della grande artista, Valeria Moriconi e di alcuni amici di Franco che dopo la scomparsa prematura del regista, avvenuta il 30 Agosto del 1980, hanno voluto dedicargli un Centro di Studi.
Da allora svolge la sua attività che si articola in convegni, tavole rotonde, corsi di studio e seminari, laboratori e corsi di specializzazione professionali teorico-pratici, raccolta, pubblicazione e diffusione di ogni materiale relativo al teatro e allo spettacolo in genere con particolare riferimento all’opera di Franco Enriquez e al cosiddetto teatro della “Grande Regia” con la costituzione di una biblioteca e di un importante archivio costituito da una cospicua raccolta di materiali che sono a disposizione di tutti.
Il Centro Studi Franco Enriquez, da alcuni anni, organizza il Premio Franco Enriquez, dedicato ai personaggi e agli avvenimenti che nella stagione, in modo particolare, si mettono in rilievo, unendo alle qualità artistiche l’impegno civile, che è stata una specifica connotazione del regista al cui nome sono intitolati i premi.

Leggi Anche

Volo Itavia 870: speciale sulla Strage di Ustica di Rai Tre

Redazione

Rai 5: il docu-film sui depistaggi italiani andato in scena ad Ancona

Redazione

Senigallia protagonista di Linea Blu su Rai Uno

Redazione

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Supponiamo che ti stia bene questo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetto Leggi di più