MarcheNews – Notizie dalle Marche
Cinema Ultime Notizie Video

Daniele Gaglianone protagonista della rassegna Margherita a Domicilio

È un'Italia plurale e spesso femminile; la racconta Daniele Gaglianone in Dove Bisogna Stare.

Domenica 3 maggio, alle ore 18:30, il regista marchigiano Daniele Gaglianone sarà protagonista della rassegna “Margherita a Domicilio – Film per Anime in quarantena“: proposta di film da riscoprire disponibili on demand e dirette sulla pagina facebook del Cinema Margherita di Cupra Marittima.

Dove bisogna stare: un paese, che pratica solidarietà e lotta per i diritti

Dove Bisogna StareIl film da recuperare è “Dove bisogna stare“, presentato fuori concorso al Torino Film Festival 2018, documentario di Daniele Gaglianone che racconta di una possibile risposta a questi tempi cupi. Non racconta l’immigrazione dal punto di vista di chi sceglie di partire o è costretto a farlo: è innanzitutto un film su di noi, sulla nostra capacità di confrontarci con il mondo e di condividerne il destino.

Quattro donne italiane, di provenienze diverse, sono impegnate, a titolo volontario, nell’accoglienza dei migranti: Lorena, pensionata di Pordenone, aiuta come può dei pakistani nascosti in rifugi provvisori; Elena, in un paese vicino della Val di Susa, ospita in casa un ragazzo che ha attraversato a piedi nudi sotto la neve la frontiera; Jessica è tra i responsabili del centro sociale Rialzo di Cosenza; a Como Elena cerca ospitalità e fornisce informazioni pratiche agli immigrati.

Il regista marchigiano Daniele Gaglianone

Daniele GaglianoneNato ad Ancona il 4 novembre 1966. Laureato in Storia e Critica del Cinema presso l’Università di Torino. Dai primi anni novanta collabora con l’Archivio nazionale cinematografico della Resistenza. Ha girato cortometraggi di fiction e documentari, tra cui La ferita (1991), premiato al festival Cinema Giovani di Torino. Nel 1998 lavora alla sceneggiatura di Così ridevano diretto da Gianni Amelio. Nel 2000 ha esordito nel lungometraggio con I nostri anni, selezionato alla Quinzaine di Cannes e nel 2004 Nemmeno il destino, ha vinto il Tiger Award a Rotterdam. Con Rata neće biti (La guerra non ci sarà) ha vinto il premio speciale della giuria al Torino Film Festival e il David di Donatello come miglior documentario. I suoi ultimi lungometraggi sono Pietro (2010) e Ruggine (2011), presentato alla mostra d’arte cinematografica di Venezia. Nel cast di Ruggine, tra gli altri, Filippo Timi, Valerio Mastandrea, Stefano Accorsi e Valeria Solarino. Nel 2013 ha presentato La mia classe alle Giornate degli autori della Mostra di Venezia. Nel 2014 vince il premio Gli Occhiali di Gandhi al Torino Film Festival con il documentario Qui. Anche attivo in campo teatrale, con il gruppo ilBuioFuori (theOutsideDark). Nel 2014 è co-regista con Cristina Monti e Paolo Rapalino del documentario Là suta. La nostra eredità nucleare in un triangolo d’acqua. Docente del corso di film-making al primo centro di formazione e produzione cinematografica delle Marche, Officine Mattoli di Tolentino.

Puoi acquistare la visione on demand del documentario sul sito del Cinema Margherita, e ascoltare l’intervista al regista Daniele Gaglianone sulla pagina facebook.

Leggi Anche

Cantine Aperte Insieme nelle Marche. Edizione Speciale Virtuale

Redazione

In Equilibrio nella Storia: visita guidata al Parco Archeologico di Sentinum

Redazione

Coreografi e performer marchigiani in videoconferenza per Hangartfest

Redazione

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Supponiamo che ti stia bene questo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetto Leggi di più